Il mio libro, presto in vendita

in formato kindle

nel kindle store di Amazon.

Salve, il mio nome è Sandra, sono l'autrice di questo blog.

Nella mia esperienza di professionista della Comunicazione Aziendale con Pathos Comunicazione 4.0, la mia agenzia, ho incontrato molte resistenze passive, spesso è vista come un costo e non come un investimento. Sovente si ricorre a ripieghi interni credendo siano all'altezza, purtroppo si rivelano nel tempo non in grado di ottenere la visibilità aziendale. Comunicare è raccontare la vita dell'impresa, in ogni suo istante, per entrare in contatto con i possibili clienti disintermediando i canali tradizionali, diventando una media company. Ma lo fanno veramente in pochi! Lo sbaglio più grande delle Aziende è quello di pensare di essere perfettamente in grado di gestirla in autonomia.

Scopri di più su di me

La potenza del linguaggio.

Troppo spesso sottovalutato, tanto da perderne senso.

Riscopriamo le espressioni, le parole. Andiamo alla ricerca dei termini dismessi, quelli inconsueti, in disuso, per riportare l'attenzione sull'importanza della parola e del #linguaggio nella #comunicazione.

Qui solo alcuni

dei miei articoli

Pathos Comunicazione 4.0
La Comunicazione e Storytelling

Tempo Zero

Ci appassionano le narrazioni di facile presa, quelle che senza il minimo dubbio condividiamo alla velocità di un respiro come veritiere.Storie pronte all’uso, condivise e ricondivise, speranzosi nella visibilità che ci doneranno. Ma perché? Ricevere risposte immediatamente, messaggi, spunte blu…

La Comunicazione e Storytelling

Il mio nome è Comunicazione.

Come applicare la comunicazione in azienda, modelli ed esempi. Questo articolo nasce perché necessario. L’intento è quello di dare reali e concreti esempi per trasformare in metodo la pratica, quello che il mio lavoro sul campo da oltre 20 anni…

La Comunicazione e Storytelling

La banda dei pollici sù

La percezione della realtà falsata dalla quantità di pollici alzati. Un mondo dove i contenuti e le persone, diventano più popolari e autorevoli sulla base di quanti like ricevono. Solo You Tube ha previsto il pollice giù, il dislike che…

Close