Un piano di comunicazione aziendale o d’impresa non è una cosa da poco.


In primis implica una preparazione del terreno sul quale implementeremo il piano.
Chiamo terreno tutto quello che concerne lo studio di più fattori che ci permetteranno di costruire un piano di comunicazione e la scelta dei mezzi | strumenti di comunicazione che veicoleranno il piano globale personalizzato per quell’azienda.

È un lavoro preliminare che produce la strategia di comunicazione e che terrà conto degli obiettivi da raggiungere, delle caratteristiche dei prodotti, della situazione di mercato, dei competitor e di come si muovono, dei consumatori abituali dell’azienda, e molti altri dati.


Le informazioni saranno tutte integrate ed elaborate nel piano di comunicazione.

Quello che avremo alla fine è il piano di comunicazione, che altro non è che l’insieme di attività a carattere prevalentemente persuasivo, opportunamente pianificate per il perseguimento degli obiettivi.

Tutte le attività del piano saranno orientate in primo luogo all’informazione, al coinvolgimento dei pubblici, coinvolgimento destinato ad influenzare il consumatore, spingendolo all’acquisto dell’offerta aziendale, alla fidelizzazione, o comunque al raggiungimento degli obiettivi prefissati.


Ovviamente sono tutte attività che varieranno sulla base degli obiettivi posti.

Facciamo un esempio, se come obiettivo finale l’azienda si pone la crescita del valore percepito o della reputazione, ovviamente le azioni saranno molto diverse da quelle rivolte all’obiettivo commerciale, si baseranno di più su contenuti ed iniziative che faranno leva sul sociale, sulla sostenibilità, rispetto dell’ambiente e su molti altri temi cari al pubblico.

Resta un punto fermo, il piano di comunicazione ha come scopo quello di creare intorno all’azienda il consenso dei pubblici di riferimento chiamati in gergo stakeholder, qualsiasi siano gli obiettivi dell’azienda.

Ma non sottovalutiamo un’altra funzione importantissima del piano e della comunicazione aziendale, quella di supportare la gestione d’impresa, i principali processi gestionali e più in generale lo sviluppo organizzativo.

ESEMPIO PIANO DI COMUNICAZIONE

Alla fine ho pensato che solo con un esempio concreto potevo rendere meglio l’idea, qui di seguito trovi il link per scaricare il PDF

È strumento dal quale partire, un facsimile dove sono riportate molte informazioni sulle quali riflettere.
Lo potrete adeguare sostituendo i pubblici, gli obiettivi, e tutto quello che riterrete opportuno.

Piano di Comunicazione_Esempio (292 download )

Per un aiuto scrivi a: progetti@pathoscomunicazione.it

Pathos Comunicazione 4.0
Author: Pathos Comunicazione 4.0

"Benvenuti nel Magazine online di Pathos comunicazione 4.0, mi presento, mi chiamo Sandra Gambassini. Ti trovi in uno dei luoghi più aggiornati dove parliamo di strumenti di comunicazione aziendale. Qui la passione per la Comunicazione è protagonista, innovativa e precisa. Ti aspetto nelle conversazioni, partecipa anche tu, arricchisci il Magazine con il tuo contributo nei commenti"